Museo dell’Artigianato del Legno

Il Museo dell’Artigianato del Legno di Forno di Valstrona è un piccolo museo allestito in paese che espone una grande varietà di oggetti in legno. L’iniziativa di istituire il museo è stata presa da un anziano tornitore della zona, che ha raccolto una serie di torni per la lavorazione del legno, dal tornio a palo al tornio a pedale, fino a quelli più recenti azionati da energia idraulica o elettrica.

Accanto alla serie di torni sono esposti strumenti di lavoro e oggetti in legno locali, tra cui pettini, flauti e altri piccoli strumenti musicali, oggetti per la casa, soprammobili, manufatti insoliti e una grande varietà di giocattoli in legno, tra cui Pinocchio. Il pinocchio è una figura centrale nella collezione di artigiani del legno della Valle Strona del museo.

La storia dell’artigianato valstrandonese è affascinante. Dalla fabbricazione di cucchiai di legno alla creazione di burattini di legno di Pinocchio, si è evoluta nell’ampio assortimento di beni prodotti oggi da quasi cento aziende artigiane.

Le Vie del Legno

Nella piccola Valle Strona, che conta poco più di 2.000 abitanti, operano più di cento aziende di lavorazione del legno. La Val di Cazzuj era un tempo nota per la produzione di una grande quantità di cucchiai di legno. Qui si producono anche pettini, flauti e altri strumenti musicali, pinocchi, oggetti per la casa (piatti, oliere, macinapepe, cavatappi e altri oggetti per la casa), giocattoli, soprammobili artistici e manufatti unici. Tra le professioni alpine, l’artigianato di Valstron si distingue per la sua unicità. Generazioni di artigiani di Valstron hanno mantenuto un forte legame con i loro antenati, rinnovandosi continuamente. Oltre ai manufatti disegnati da importanti designer italiani e stranieri, la più recente evoluzione dell’artigianato valligiano è rappresentata da una raffinata linea di articoli.

Un artigiano di Forno ha ricostruito un vecchio mulino e ha raccolto ferri da stiro e oggetti tradizionali, creando un museo della lavorazione del legno nella valle. Questo museo conserva le antiche tecniche.

La leggenda narra

Per migliaia di anni il legno è stato una risorsa importante per le attività umane. Oltre a essere utilizzato nelle attività agricole e artigianali, il legno ha avuto un ruolo importante nell’economia dell’area cusiana, dove veniva utilizzato per sfruttare la forza dei corsi d’acqua. L’origine di questo commercio è avvolta nel mito. Si narra la storia di un uomo della Valle Strona, una valle dalla topografia alpina profondamente segnata dal fiume Strona, che fu catturato durante le guerre napoleoniche.

La verità sulla sua presenza nel carcere di Genova è sconosciuta, ma era lì per imparare a lavorare il legno. Dopo la scarcerazione, tornò nella valle, dove costruì una grande quantità di merce da commercializzare nascosta in un fienile. A causa della gelosia dei suoi vicini, questi scoprirono la provenienza delle sue merci, che erano particolarmente ben fatte. Di conseguenza, gli abitanti della valle crearono una serie di mulini per produrre una varietà di beni.

Informazioni utili

Indirizzo: Comune di Valstrona
Telefono: +39 0323 87117
Email: municipio@comune.valstrona.vb.it

Lascia un commento