Mercoledì 5 Agosto 2020
Martedì, 03 Marzo 2020 15:20

Coimo - Alpe Foppiano - Albogno - Coimo

Vota questo articolo
(7 Voti)
Alpe Varsaia in valle Vigezzo Alpe Varsaia in valle Vigezzo Mario Parietti

Escursione ad anello in valle Vigezzo.

Siamo a Coimo, frazione di Druogno, a pochi chilometri da Santa Maria Maggiore, parcheggi gratuiti in paese.

Percorrendo la SS337 della valle Vigezzo, poco prima o poco dopo santa Maria Maggiore (a seconda che si provenga da sud o da nord), s'incontrano le deviazioni per Coimo. Come arrivare: link alla mappa Google

Chi volesse utilizzare la ferrovia Vigezzina può utilizzare la fermata di Orcesco e raggiungere Coimo utilizzando il sentiero che unisce le due frazioni (bivio che s'incontra durante l'itinerario ad anello).

Coimo è una delle frazioni che vanno a formare il comune di Druogno in valle Vigezzo comunemente conosciuta come la valle dei pittori.

Situata poco a monte della SS337 che risale la valle, da Masera verso il confine con la Svizzera, è una tranquilla cittadina in bella posizione panoramica, punto di partenza di numerose escursioni.

L'itinerario che propongo è un bel giro ad anello che consente di visitare anche Albogno, altra frazione di Druogno, passando per alpe Varsaia, alpe Foppiano e località Intulrii.

In generale l'itinerario è ben segnalato e non presenta difficoltà salvo notevoli accumuli di foglie nell'attraversamento della faggeta che rendono scivolosi alcuni tratti (consigliati i bastoncini). Pur non raggiungendo altezze notevoli la passeggiata regala splendidi panorami oltre a numerose cappellette votive tra boschi di faggio e pini attraversando diversi alpeggi a testimonianza della cultura tipicamente contadina del territorio.

Panorama di Coimo e valle Vigezzo
Panorama di Coimo e valle Vigezzo

A questo proposito la frazione da il nome ad un tipo particolare di pane, discretamente noto, il pane nero di Coimo appunto, prodotto con farina di segale.

L'inizio del sentiero si trova in via Rastellini, carrabile a monte di Coimo; il consiglio naturalmente è quello di lasciare l'automobile in via Interpoderale (la via che attraversa il paese più in basso) per poi visitare la bella cittadina con le sue strette viuzze pedonali.

S'inizia a camminare sull'ampia mulattiera seguendo la direzione alpe Varsaia, posta ad una ventina di minuti; il paesaggio è da subito emozionante con le cime innevate (il pizzo Ragno tra le più alte mentre saliamo l'abbiamo alle spalle) i piccoli nuclei di baite e Coimo che cominciamo ad ammirare dall'alto. Io m'immagino già di ritornare nella bella stagione e nel tardo autunno per fotografare i colori autunnali.

Mulattiera per alpe Varsaia
Mulattiera per alpe Varsaia

Da segnalare, ma comunque molto evidente, dei cartelli di segnaletica modificata che probabilmente servono ad evitare un tratto particolarmente ripido di mulattiera che può essere particolarmente insidioso in caso di gelo.

A monte di Albogno (pochi minuti di cammino) s'incontra il bivio per Foppiano ed Albogno (cartelli gialli) e c'inoltriamo, continuando nella faggeta, verso destra.

In breve e sempre in salita, s'incontra il bivio di Fine del tratto di segnaletica modificata; come dicevo all'inizio le foglie di faggio creano qualche problema di stabilità arrivandomi in qualche tratto quasi in vita. Proprio poco oltre un valloncello dove le foglie si sono accumulate in maniera abbondante s'incontra un ulteriore bivio dove ) i cartelli sono sempre gialli) si deve proseguire a destra. Siamo ancora all'interno della faggeta ma ci siamo lasciati alle spalle la bella mulattiera lastricata in sasso.

La meta successiva, l'alpe Foppiano, formata per lo più da ruderi di cascine, posta a 1220 m, è anche il punto in cui iniziamo nella fase della passeggiata in discesa che ci porta all'alpe Inturlii dove per procedere si deve fare un piccolo guado e un piccolo tratto ancora in salita.

Pecore prima di Albogno
Pecore prima di Albogno, dopo essere scappate, guardano me e Ambra

In una ventina di minuti da quest'ultimo alpeggio si giunge alle porte della bella Albogno dove, nei pressi della chiesa faccio la mia sosta mangereccia.

Ad Albogno è possibile ritornare a Coimo con due sentieri entrambi segnalati: io scelgo quello un pelino più lungo che si prende proprio passando davanti alla parrocchiale. Sotto la chiesa troviamo il cartello Druogno, la nostra direzione. Più o meno ben messe in questo tratto di sentiero s'incontrano diverse cappellette votive ben affrescate: ma d'altra parte siamo nella valle dei Pittori.

Cappelletta sul sentiero che scende a Druogno da Albogno
Cappelletta sul sentiero che scende a Druogno da Albogno

Scesi alle porte di Druogno si continua a destra seguendo fino a Coimo una via storica (la via del mercato che univa Domodossola a Locarno, valle Vigezzo e Centovalli). Prima di raggiungere Coimo s'incontra il bivio dell'altro sentiero che scende da Albogno e si ammira da lontano Orcesco. E' un'altra bellissima frazione di Druogno da cui un paio di anni fa avevo fatto un'altra bella passeggiata (Orcesco - alpe Campra).

In paese, su un camino, fotografo la sagoma di uno spazzacamino figura che della valle Vigezzo ha fatto la storia (a fine agosto, inizio settembre si tiene il raduno dello spazzacamino, importante manifestazione internazionale che vuole essere un omaggio a questo lavoro e a coloro, anche tantissimi bambini, che hanno dedicato le loro vite a questo durissimo lavoro). 

  • Se ti è piaciuto questo articolo e sei interessato ad esplorare il territorio del lago Maggiore e delle sue valli vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre a tantissime bellissime passeggiate, ci sono articoli dedicati ai borghi dipinti, trovi ciaspolate, ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato.
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!
  • Se sei titolare di un'attività caratteristica, di un bed and breakfast, ristorante o albergo puoi avere un articolo di presentazione nelle apposite sezioni del sito raggiungendo un pubblico selezionato interessato al territorio (alcune informazioni e contatti a questo Link).

Articolo scritto da Mario Parietti fotografo professionista di Luino provincia di Varese e responsabile del sito lago Maggiore e Dintorni. Archivio fotografico di migliaia di immagini sul lago Maggiore, provincia di Varese, canton Ticino, provincia di Verbania e provincia di Novara.

 

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 4,30 ore coprese le soste per l'intero anello
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Adatto a tutti
  • VALLE/LUOGO: Valle Vigezzo - Val d'Ossola
  • LUOGO DI PARTENZA: Coimo, frazione di Druogno
  • PARCHEGGIO: Facile e gratuito in paese
  • DISLIVELLO: 450 mt. Ca.
  • LUNGHEZZA: 8,6 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Tutto l'anno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Buona
  • CANI: Nssun problema da segnalare tranne possibilità di animali al pascolo; tratti al guinzaglio
  • INTERESSE: panoramicoculturalenaturalistico
Letto 1827 volte Ultima modifica il Giovedì, 02 Luglio 2020 09:07

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Vi consigliamo...

Più popolari