Friday 14 August 2020
Tuesday, 21 July 2020 14:45

Coimo - Rifugio Cortina - Croce di Rovareccio

Rate this item
(3 votes)
Coimo al rientro dalla croce di Rovareccio Coimo al rientro dalla croce di Rovareccio Mario Parietti

Bella passeggiata in valle Vigezzo con partenza dal centro del paese.

Siamo a Coimo, frazione di Druogno, l'inizio del sentiero è in via Rastellini a monte del centro abitato. Parcheggi gratuiti nel borgo.

Come arrivare: Coimo è raggiungibile prendendo una delle due deviazioni che s'incontrano percorrendo la provinciale che percorre la val Vigezzo.

Coimo, frazione di Druogno, è un bel paese della valle Vigezzo il cui centro abitato è poco a monte della strada che attraversa la valle. C'ero stato nel periodo invernale per un'escursione ad anello che aveva il pregio di percorrerne i boschi gli alpeggi e alcune frazioni (Coimo – Alpe Foppiano – Albogno - Coimo) durante la gita avevo visto numerose indicazioni di sentieri che mi avevano invogliato a tornare in una stagione più favorevole.

Coimo mi aveva già fatto un'ottima impressione nel mese di novembre decisamente rinnovata e aumentata in questa calda domenica fine giugno in particolar modo per la ricchezza di finestre e balconi adornati di fiori un po' ovunque.

Panorama da Coimo
Panorama da Coimo

Girando qua e là prima di raggiungere la parte superiore del paese dove sono presenti i cartelli con alcune delle escursioni possibili mi imbatto anche in un affresco che mi pare rappresenti san Cristoforo, il patrono dei viandanti, normalmente e spesso rappresentato con immagini di proporzioni gigantesche sulle facciate degli edifici religiosi in particolar modo nel periodo medievale.

San Cristoforo a Coimo
Affresco di san Cristoforo in paese

L'escursione parte da via Rastellini, a monte del paese, dove troviamo alcuni cartelli con le principali destinazioni. S'inizia subito a salire lungo la mulattiera lastricata cominciando presto ad attraversare il bosco per giungere all'alpe Varsaia in una ventina di minuti (la croce di Rovareccio indicata a 2 ore e 25 minuti). Si continua dritti qui e al bivio successivo dove nella precedente passeggiata linkata in capo all'articolo avevo svoltato a destra.

Baita fiorita all'alpe Varsaia
Baita fiorita all'alpe Varsaia

Dopo aver attraversato la bella abetaia e superato un piccolo guado si arriva ai piedi della bellissima faggeta da risalire seguendo i numerosi tornanti.

Dopo poco più di un'ora di cammino dal bivio per Albogno si giunge al piccolo rifugio all'alpe Cortina con un bel punto panoramico.

Spartano e grazioso il rifugio è aperto, si può fare scorta d'acqua per proseguire nella salita.

Rifugio Cortina  in valle Vigezzo
Rifugio Cortina

Dopo un piccolo traversino in piano l'ascesa (seguendo vecchi cartelli in legno) riprende decisa con un percorso decisamente più rettilineo rispetto alla parte bassa della faggeta. Ci vuole almeno una mezz'ora di cammino per uscire dal bosco ed incominciare a camminare all'aperto accompagnati da diversi larici e da numerose ginestre (completamente fiorite quando sono salito da queste parti a sul finire del mese di giugno).

In un'ora e un quarto abbondante arrivo al cartello che indica la località Croce di Rovareccio con la cima vera e propria che comunque è più a monte.

Il tratto di sentiero che porta alla croce di Rovareccio
Il tratto di sentiero che porta alla croce di Rovareccio

Guardando in cielo vedo nuvole piuttosto minacciose e non volendo ripetere l'esperienza del giorno precedente con una buona mezz'ora di acqua mista a grandine ritorno sui miei passi anche se la località offre numerose alternative per proseguire la gita. Volendo fare un anello è possibile proseguire per il monte Alom e quindi per la Loccia di Pieve scendendo successivamente all'alpe Foppiano e da qui a Coimo.

Per rientrare a Coimo per lo stesso percorso fatto all'andata c'impiego circa 2 ore (senza prendere fortunatamente la pioggia).

Per chi volesse orientarsi e approfondire la conoscenza dei sentieri il link alla cartina della val Vigezzo Geo4map acquistabile su Amazon

Valle Vigezzo
Carta escursionistica valle Vigezzo Geo4map

 

  • L'escursione in valle Vigezzo da Coimo alla croce di Rovereccio è soltanto una delle centinaia di passeggiate descritte sul sito, per altre bellissime escursioni sul Verbano e nelle sue splendide valli puoi seguire questo Link
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre ad escursioni ci sono punti d'interesse, aree verdi, ville, chiese, cascate, ristoranti i luoghi dichiarati patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito    

 

Articolo scritto da Mario Parietti fotografo professionista di Luino provincia di Varese e responsabile del sito lago Maggiore e Dintorni. Archivio fotografico di migliaia di immagini sul lago Maggiore, provincia di Varese, canton Ticino, provincia di Verbania e provincia di Novara.

 

Additional Info

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 5 ore circa tra andata e ritorno comprese le soste
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Media
  • VALLE/LUOGO: Valle Vigezzo - val d'Ossola
  • LUOGO DI PARTENZA: Coimo di Druogno
  • PARCHEGGIO: Facile e gratuito
  • DISLIVELLO: 950 mt. ca.
  • LUNGHEZZA: 10,9 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Primavera, Estate, Autunno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Discreta
  • CANI: Nessun problema da segnalare
  • INTERESSE: panoramiconaturalistico
Read 466 times Last modified on Friday, 24 July 2020 15:51

Calendario eventi

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6

Vi consigliamo...

Più popolari