Sabato 25 Maggio 2019
Lunedì, 04 Febbraio 2019 00:00

Arogno - Pugerna - Caprino

Vota questo articolo
(6 Voti)
Panorama sul lago di Lugano dalla cantonale Caprino Arogno Panorama sul lago di Lugano dalla cantonale Caprino Arogno Mario Parietti

Semplice passeggiata ad anello sui monti del lago di Lugano.

Siamo ad Arogno in Canton Ticino, parcheggio facile e gratuito nei pressi dell'inizio del sentiero.

Come arrivare: link alla mappa Google per raggiungere Arogno.

 

 

 

Arogno è un borgo del Canton Ticino posto alle pendici del monte Sighignola, non lontano dal monte Generoso, una delle vette simbolo del lago di Lugano e raggiungibile con un numero notevole di escursioni dalle caratteristiche profondamente diverse tra di loro a seconda del percorso scelto (oltre alle normali passeggiate descritte normalmente sul sito classificate come itinerari T2 o massimo T3 ci sono itinerari dalle difficoltà parecchio più elevate).

Dalla costa del Ceresio è anche possibile arrivare in vetta tramite un trenino che raggiunge la costruzione di Mario Botta: il minimo comune denominatore rimane comunque la vista incantevole che si gode da questa cima.

Da Arogno si deve passare anche per raggiungere il punto di partenza di un'altra bellissima passeggiata descritta sul sito che ha come meta le cantine di Gandria e partenza Caprino.

L'itinerario ad anello descritto oggi, partendo da Arogno, passa per Pugerna ed arriva proprio a Caprino, per rientrare alla meta seguendo in parte la cantonale. Il dislivello è lasciato alla seconda parte della passeggiata perché. al di la di alcuni saliscendi nel bosco, Arogno è in posizione più elevata rispetto a Caprino adagiato sulle rive del lago di Lugano. 

Vicoli nel centro storico di Caprino
Vicoli nel centro storico di Caprino

Il punto di partenza dell'escursione è in località San Vitale a 686 m s.l.m. dove si trova un piccolo edificio religioso e, poco oltre (seguendo la strada che conduce a Pugerna Caprino), un piccolo spiazzo dove è agevole parcheggiare (qui è presente anche un ricovero per gatti).  Sulla destra, rispetto alla chiesetta, si segue la strada (cartelli indicatori gialli) per la nostra meta che, dopo poche decine di metri, diventa sentiero e s'inoltra nel bosco. In pochi minuti (10, 15 dalla partenza) si stacca dal sentiero principale una deviazione che porta al primo belvedere della giornata con vista Lugano, San Salvatore e Melide.

Tornati sui propri passi si continua a seguire la nostra mulattiera incontrando dopo un'altra decina di minuti il bivio con il sentiero che sale verso Sighignola (verso destra, mentre noi si prosegue verso Pugerna); continuando nel bosco si evita poco poco un'altra deviazione che, verso sinistra, porta a Sant'Evasio (località dallo splendido belvedere da cui passeremo al rientro).

Da segnalare, ho fatto la passeggiata nel periodo invernale, una miriade di rose d'inverno (ellebori) che arricchiscono il sottobosco; Ambra invece scova una piccola talpa, che salveremo dalla sua voglia di giocare. In poco più di un'ora dalla partenza si raggiunge il borgo di Pugerna il cui piccolo nucleo storico merita di essere visitato. I cartelli indicatori sono decisamente ben fatti e per arrivare a Caprino, parte su sentiero, parte su strada asfaltata, non bisogna fare altro che seguirli.

Ellebori, rosa di Natale
Ellebori, rosa di Natale

Adagiata sulla costa del lago di Lugano, pur nella malinconica veste invernale, Caprino è ricca di angoli caratteristici e scorci meritevoli di una fotografia. E' arroccata, con le sue piccole vie, su vari piani che giungono in riva al Ceresio dove è presente una fermata del battello della navigazione lago di Lugano.

Come dicevo all'inizio, l'escursione è ad anello e l'itinerario per il rientro segue un percorso diverso; a grandi linee si segue la strada asfaltata  che unisce Caprino a Pugerna ed Arogno utilizzando alcune deviazioni che, passando per il bosco, consentono  di variare il percorso; interessante, proprio all'inizio della risalita, quella per la cascata ed il vecchio mulino diroccato che ho descritto in un articolo a sè.  

La cascata di Caprino
La cascata di Caprino

Se il tratto sulla cantonale porta con se l'antipatia di camminare su asfalto è comunque interessante perché, mantenendosi abbondantemente fuori dalla boscaglia, offre una serie di panorami davvero emozionanti, compresa la vista su campione d'Italia. L'ultimo centinaio di metri su terreno sterrato conduce proprio al piccolo parcheggio dove abbiamo inizialmente posteggiato l'auto. 

 

 

 

 

  • La passeggiata ad anello da Arogno a Caprino è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prealpi varesine e nel territorio del canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito. 

Informazioni aggiuntive

Letto 1710 volte Ultima modifica il Mercoledì, 13 Marzo 2019 17:37

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
13
15
18
Data : 2019-05-18
20
21
22
23
27
28
29
30
31

Vi consigliamo...

Più popolari